SFRONDATI

Pescara 2017, quest’anno persino le potature degli alberi

Dopo le polemiche sugli alberi tagliati perchè non curati la conferma del Comune

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

447


PESCARA. Partite ieri da via Buozzi le operazioni di potatura a cura della ditta “Boschiva Fratelli Valentini Srl” del Modenese, che riguarderanno 800 alberature su tutto il territorio e che serviranno a metterle in sicurezza e a sanare i conflitti con le abitazioni e attività commerciali attigue.

«Parte un intervento importante, che non veniva effettuato da almeno cinque anni e che servirà anche a riaprire i coni di illuminazione e la visibilità stradale in alcune zone della città», conferma l’assessore Laura Di Pietro.

La mancanza di soldi e scelte politiche hanno di fatto determinato il depauperamento del patrimonio arboreo rendendo in molti casi necessarie soluzioni radicali come i tagli di qualche mese fa che ha generato un vero e proprio putiferio anche perchè nella lista dei tagli qualche errore ci è finito dentro.

Del resto basterebbe un censimento accurato oggi con i dati di dieci anni fa per capire cosa e quanto si è perso. Una cosa che accade persino per la storica pineta dannunziana che rischia di sparire tra pochi anni proprio per la mancata manutenzione e così ogni anno si tagliano pini storici piegati o abbattuti da vento o neve.

L’intervento partito ieri costerà 152.000 euro e prevede la potatura di circa 800 alberi su alcune vie strategiche.

Si comincia da via Buozzi, ma l'intervento interesserà presto anche:  viale Bovio, via Regina Elena, via Vittoria Colonna e a seguire Piazza Italia, piazza Duca d'Aosta, via Parini, via Carducci, via Latina, via Avezzano, via Luisa d'Annunzio e via Rigopiano. Opereremo anche in Corso Vittorio Emanuele (dove sono già stati lavati i lecci).

«Sappiamo che l'intervento è strategico e al contempo urgente, ma nella zona interverremo in primavera per rispettare i cicli biologici delle piante», ha spiegato Di Pietro, «mentre la ditta esterna sarà impegnata su queste arterie, i nostri operatori sono ad oggi sulla strada parco, per spostarsi subito dopo in via Aldo Moro e via Tavo, fra le altre. Questo perché rimane sempre alto il  nostro livello di attenzione nei confronti del patrimonio verde della città, che stiamo per implementare con le ripiantumazioni: abbiamo appena ricevuto il via libera dalla Soprintendenza per poter avviare le operazioni di ripiantumazione,  annunciate, approvate e concordate con i rappresentanti del Green Table, della Soprintendenza, Forestale, ordine degli Agronomi e Vigili del Fuoco».

Oggi su viale Kennedy e via Scarfoglio, prenderanno finalmente il via anche le prove di trazione, a cura del tecnico Luigi Sani che le effettuerà sulle 15 alberature evidenziate e condivise dai tecnici del Comune e dai rappresentanti delle associazioni ambientaliste.