LA SITUAZIONE

Maltempo Abruzzo, costa sotto assedio. Chiusi tratti di lungomare e sottopassi

Protezione Civile e vigili del fuoco al lavoro

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

6069



ABRUZZO. Tutta la costa abruzzese è sotto assedio maltempo, squadre di Protezione Civili, Vigili del Fuoco e Croce Rossa sono impegnati negli interventi di emergenza.

Come preannunciato venti forti e piogge battenti stanno spazzando la nostra regione. Frequenti allagamenti sono segnalati un pò ovunque e la viabilità sta subendo pesanti ripercussioni.

A Montesilvano chiusi al traffico il lungomare nel tratto tra via Adige e via Marinelli, tutti i sottopassi (viale Europa, via De Gasperi e via Aldo Moro).

Sotto costante monitoraggio il lungomare nel tratto tra via Marinelli e viale Europa e le relative traverse. Interdette alle auto anche via L'Aquila, via Bradano e via Torrente Piomba.

A Pineto il Comune ha attivato il C.O.C. (Centro Operativo Comunale): tutti gli uffici preposti rimarranno dunque aperti in fase di preallarme e il personale addetto rimarrà sul territorio per affrontare le emergenze.

«Abbiamo avuto una eccezionale quantità di acqua che è caduta in un brevissimo lasso di tempo - ha dichiarato il sindaco Robert Verrocchio - e che quindi ha impedito il normale deflusso dell'acqua, come è avvenuto nei territori limitrofi. Nella giornata di ieri tutti i canali a mare erano stati riaperti e le caditoie controllate. Con l'apertura del C.O.C. chiederemo mezzi alla Protezione Civile regionale per poter affrontare adeguatamente l'emergenza».

Anche in previsione di un aumento della forza del vento, si raccomanda di non accedere alla pineta litoranea e di evitare, per quanto possibile, di transitare sotto gli alberi, nonché di utilizzare l'auto solo in caso di reale necessità. In caso di emergenze, contattare lo 085/9495283.

Anche a Silvi sottopassi cittadini chiusi a causa del perdurare della pioggia.



TERAMO BOMBA D’ACQUA

Sono state oltre un centinaio le chiamate alle quali il centralino dei vigili del fuoco ha dovuto far fronte, e altrettante messe in coda, con richieste di intervento per allagamenti in abitazioni private, negozi e siti produttivi, oltre ad auto in difficoltà nel teramano, in particolare lungo la costa: la zona più colpita dal nubifragio in atto dalle prime ore di stamani è quella compresa tra Giulianova e Pineto.

Sta rientrando alla normalità la drammatica situazione di Cologna Spiaggia, frazione di Roseto degli Abruzzi, dove questa mattina i tre sottopassi che collegano l'Adriatica al lungomare, erano completamente allagati e le residenze nei pressi dell'arenile erano isolate. Momenti drammatici quelli vissuti dagli occupanti di due autovetture, tra i quali una mamma e due bambini, intrappolati negli abitacoli nell'acqua: sono stati tratti in salvo dai vigili del fuoco in entrambi i casi. Disagi anche a Giulianova, per i consueti allagamenti dei tracciati stradali sotto alla ferrovia. Nel capoluogo alle 17 la temperatura è stata di 14 gradi, ben 18 al di sotto di quella di quella di 24 ore fa.



ADRIATICA ALLAGATA

Anas comunica che – a causa delle forti piogge che stanno interessando il territorio abruzzese e che hanno causato l’allagamento del piano viabile di un tratto della strada statale 16 “Adriatica” in provincia di Teramo – si è reso necessario provvisoriamente istituire il senso unico alternato dal km 421,050 al km 426,500, tra le località Scerne di Pineto e Villa Fumosa, nel territorio comunale di Pineto (TE).

Inotno alle 20 il traffico era rallentato.

Sul posto sono presenti le Forze dell'Ordine ed il personale di Anas per la gestione della situazione e per ripristinare la regolare circolazione appena possibile.





Interventi di vario genere e allagamenti anche a Francavilla al Mare dove è stata disposta la chiusura momentanea di alcuni sottopassi.

A Pescara si registrano molte strade chiuse per allagamenti ma il disagio potrebbe rientrare nel giro di qualche ora.

Le vie del centro sono allagate ma percorribili. Criticità segnalate in via Tibullo dove i residneti hanno segnalato "il solito" allagamento dell'androne del condominio: evento che si ripete ad ogni pioggia causato per lo più dalla mancata pulizia dei tombini.

Disagi si registrano nella zona di San Donato, ai Colli e a Portanuova. Impraticabili, tra l'altro, la riviera Nord e via Caravaggio, poi liberate dal personale della Attiva e del Comune.

Permangono le criticità nel tratto più a Sud di via Marconi, completamente allagato.


Si è allagato, a causa delle intense piogge, anche il piazzale antistante la caserma dei Vigili del Fuoco del Comando provinciale che ha ricevuto almeno una cinquantina di chiamate.

Nella zona del porto in via Enrico Fermi garage allagati ed i residenti riferiscono di ua persistente puzza di fogna.



PESCARA. LA NOTTE BIANCA DELL'ADRIATICO 2016 RINVIATA PER MALTEMPO

«A causa delle avverse condizioni meteo, attuali e previste per la giornata di domani, sabato 16 luglio, l’Amministrazione di concerto con i tanti artisti, le attività e tutte la persone coinvolte, seppure a malincuore, ha deciso di rinviare la Notte Bianca dell’Adriatico 2016.

Siamo già tutti al lavoro per fissare la data di recupero, che sarà quella di domenica 24 luglio e riuscire a garantire anche quest'anno una serata indimenticabile di allegria, divertimento e spensieratezza».

Lo comunica il COmune di Pescara che sta lavorando per recuperare l’evento prossimamente.

Disagi si registrano anche sulla costa per il vento forte mentre dalle zone collinari scendono fiumi di fango e acqua.

Tutti i fossi ed i fiumi sono sotto sorveglianza mentre in più punti si registrano scoli a mare alcuni dei quali hanno provocato grossi solchi nella sabbia.

Anche a Chieti Scalo molte le zone allagate tra via Pescara e via Tosti.

Neve sul Gran Sasso il 15 luglio, a quota 2.433 metri.



PREVISIONI

Per quanto riguarda le previsioni meteo nelle prossime ore dovrebbe essere un miglioramento:

Specialmente nella prima parte della giornata, secondo gli esperti di Epson Meteo, saranno ancora possibili piogge o rovesci sparsi nell'area del medio Adriatico, in Puglia, sulla Calabria e nel nord della Sicilia. Le temperature massime dovrebbero aumentare al Centronord e in Sardegna; sarà ancora una giornata fresca al Sud e sulle regioni adriatiche a causa di venti sostenuti settentrionali. Mare Adriatico e mari centro-meridionali ancora molto mossi. Quanto a domenica - aggiungono i meteorologi - al mattino sono previste residue piogge lungo il medio e basso versante Adriatico, e prevalenza di sole sul resto del Paese. Nel corso della giornata la nuvolosità sarà in attenuazione ovunque. Il cielo sarà sereno per tutto il giorno al Nord, nelle regioni centrali tirreniche ed in Sardegna. Le temperature sono previste in aumento; ancora ventoso per Maestrale soprattutto in Puglia e Sicilia.