OPERE PUBBLICHE

L’Aquila. Approvato il progetto per il polo scolastico di Sassa

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

28

 

L’AQUILA. La giunta comunale ha approvato il Masterplan per la realizzazione del polo scolastico di Sassa. La proposta deliberativa è stata presentata dall’assessore alla Ricostruzione pubblica Maurizio Capri.

Il documento è il risultato del laboratorio partecipativo, aperto all’ascolto delle comunità locali, coordinato dall’architetto Mario Cucinella.

«Il polo scolastico  - ha spiegato l’assessore Capri - sarà articolato in una scuola media, una scuola primaria ed una dell’infanzia, per una previsione di spesa di complessivi 8 milioni di euro. L’area individuata per la realizzazione del complesso è quella dove insiste l’attuale Musp (Modulo ad uso scolastico provvisorio) di Sassa. La scelta, effettuata all’esito dell’esame di cinque proposte di localizzazione, ha avuto alla base valutazioni afferenti la potenzialità, i tempi di cantiere, i costi progettuali e gli speculari benefici. Si tratta, infatti, di un’area che, pur non essendo esposta ai pericoli del traffico, ha buone condizioni di viabilità e di attraversamento pedonale e che consente di lavorare per comparti. Sarà infatti possibile realizzare la nuova scuola in una porzione del lotto senza intaccare le ordinarie attività didattiche si svolgono nel Musp».

 L’edificio sarà progettato, costruito e gestito in maniera sostenibile ed efficiente sotto il profilo energetico.

 Sono previste aule laboratorio per attività teatrali, artistiche, musicali e multimediali, una palestra, una biblioteca e un auditorium, oltre a un giardino esterno. Ci saranno anche spazi informali “per la pausa”, dove distendersi a leggere un libro, giocare al computer o guardare video su un tablet, e un’agorà, cuore simbolico e funzionale della scuola, che ospiterà riunioni collettive e feste, in parte collegata con le zone per il pranzo e connessa alle aree per le attività motorie. Sono stati curati anche gli aspetti relativi al suono, per una percezione confortevole all’interno della classe in modo da migliorare l’apprendimento.

«Un bel progetto, – ha concluso l’assessore Capri – frutto di un percorso partecipativo che consegnerà alla comunità una scuola moderna, sostenibile e, soprattutto, pensata per gli alunni e con gli alunni».