PREGHIERE ACCOLTE

Che Botta, altri 2 mln di euro per la Chiesa di San Giovanni Teatino

«Presto ripartiranno i lavori di realizzazione del complesso parrocchiale di San Rocco»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

723

 

SAN GIOVANNI TEATINO. 3,4 milioni di euro. E' il finanziamento del PAR FSC 2007-2013 ormai in arrivo dalla Regione a San Giovanni Teatino per  "il ripristino naturalistico/paesaggistico degli ambiti degradati e vulnerabili" di San Giovani Teatino e, in gran parte, per la realizzazione del complesso parrocchiale San Rocco, progettato dal noto architetto svizzero Mario Botta.

Lo scorso 8 giugno 2015 il Presidente della Regione Luciano D'Alfonso, proprio per accelerare i tempi di erogazione e di ripresa dei lavori, aveva disposto lo "spacchettamento" della richiesta del Comune di San Giovanni Teatino: finanziamento di 3,4 milioni sulla linea di azione IV.2.2.b del PAR FSC 2007-2013.

Il Governatore quindi invitava gli uffici regionali preposti ad attivarsi "con la sollecitudine che il caso merita ad adottare tutti gli atti consequenziali derivanti all'attribuzione del finanziamento.

1.400.000 euro sono stati assegnati al Comune di San Giovanni Teatino quale soggetto attuatore del Nuovo Centro Urbano di Sambuceto , per realizzare la nuova piazza, i parcheggi e il verde dopo la demolizione della vecchia chiesa, del campanile pericolante e di altre strutture inagibili. Opere già realizzate, nell'ambito del progetto di Botta, e rendicontate dagli uffici del Comune lo scorso dicembre 2015.

«La Regione ci ha comunicato che entro la prossima primavera - annuncia il Sindaco Marinucci - la somma ci sarà liquidata. 1,4 milioni che noi abbiamo già speso nel contesto della Valorizzazione turistica, paesaggistica identitaria del complesso culturale, religioso e metropolitano di San Rocco in San Giovanni Teatino. Oggi Sambuceto ha un centro nuovo, vivibile  e ordinato. Un luogo di aggregazione che si integrerà perfettamente con il complesso parrocchiale e la nuova chiesa di San Rocco».

2.000.000 euro sono stati assegnati alla Parrocchia di San Rocco a San Giovanni Teatino, quale soggetto attuatore, nell'ambito della stessa linea di intervento, della realizzazione della nuova chiesa e delle strutture annesse.

Soddisfatto il Sindaco di San Giovanni Teatino: «Dopo quasi tre anni di fermo, la parrocchia oggi può far ripartire i lavori. Ora ho la certezza che non sarà una cattedrale nel deserto, tantomeno un'incompiuta.  La Regione è pronta ad erogare la somma messa a disposizione nel dicembre 2014 accogliendo la richiesta di finanziamento del Programma Attuativo Regionale FAS 2007-2013, per 3,4 milioni di euro. Presto ci sarà un Nuovo Centro Urbano, luogo che identifica comunità di San Giovanni Teatino e punto di attrazione per chi viene qui da noi».

M5S: «SULLA CHIESA DI SAN ROCCO NESSUNO DICE LA VERITA'»

«Il sindaco Marinucci mente sapendo di mentire, i due milioni stanziati dalla Regione sono appena sufficienti ad aprire e chiudere il cantiere il giorno dopo le elezioni. Chi si prenderà i meriti Maninucci o Caldarelli del Pd?», dice il M5s locale, «Il sindaco sa bene che occorrono molti più dei milioni messi in campo per terminare i lavori, ma nessuno in un clima ormai preelettorale, ha il coraggio di dire la verità e di raccontare come stanno realmente le cose sulla Chiesa di San Rocco. La chiesa pagata con i soldi di tutti i cittadini abruzzesi è privata e sono stati finora proprio i cittadini a rimetterci, assecondando i progetti megalomani di chi negli anni ha amministrato questa città. Da troppo tempo ormai la comunità cattolica di Sambuceto è relegata in un luogo di culto inadatto alle proprie funzioni. In maniera frettolosa e inadeguata sono state fatte scelte scellerate come l'abbattimento della precedente chiesa, con l’unico intento di indirizzare tutti verso la soluzione prescelta. In questo modo si è assistito negli anni solo allo sgretolamento di una identità comunitaria, già provata da una spaventosa crescita edilizia. Come fa il sindaco ad essere soddisfatto da una nascente costruzione che per nulla si sposa con il territorio dove viene eretta ? La realtà di San Giovanni Teatino è rappresentata in pieno dalla storia della nuova chiesa?»