IL REPORTAGE

Elettrodotto Villanova - Gissi in esercizio? Ecco altre foto che «smentiscono» Terna

Cavi appesi (alcuni tra gli alberi!) o mancanti; isolatori mancanti; carrucole ancora in posizione

Redazione Pdn

Reporter:

Redazione Pdn

Letture:

916


ABRUZZO. Cavi mancanti, cavi a penzoloni sugli alberi o a terra, isolatori mancanti, carrucole posizionate con cavi mancanti o pendenti, operai appesi a lavoro su diversi piloni, cavi non tesi. «Questo sarebbe un elettrodotto in esercizio? Capiamo che non siamo esperti come afferma di esserlo una gigante come Terna, ma veramente questa volta facciamo fatica a trovare le parole per commentare quello che abbiamo visto e documentato stamattina».

E’ ancora il Forum abruzzese H20 che di buon mattino  ha fatto un sopralluogo per scattare centinaia di foto che inchioderebbero Terna e dovrebbero provare che la notizia diffusa dal colosso è almeno parzialmente falsa. Le foto sono scattate questa mattina e la prova è il giornale di oggi ripreso negli scatti come si fa per un sequestro di persona.
«Terna fa comunicati per andare "più veloce della luce"», spiega il Forum, «secondo i quali l'elettrodotto Villanova - Gissi sarebbe appunto entrato in funzione, noi stamattina documentiamo con immagini inequivocabili lo stato dei cantieri, con tanto di foto con giornale modello "rapimento e riscatto.  Dalle 07:15 alle 10:00 abbiamo girato in lungo e in largo i sostegni dal 103 al 113 in territorio di Paglieta, a metà tracciato dell'elettrodotto Villanova - Gissi. Il 103 è finito e alleghiamo la foto per chiarire come si deve presentare un traliccio».

«Un reportage fotografico (con qualche video)», dice Augusto De Sanctis, «con 216 foto in grande formato (che possiamo quindi anche ingrandire per cogliere i particolari) che possiamo fornire tutte in formato originale a chi le richieda, Terna compresa (anche se vi erano diverse auto con il logo Terna sul luogo). Come detto molte sono state fatte con il giornale di stamattina modello "riscatto", così, tanto per prevenire evitare ulteriori tentativi di smentita».


«Dobbiamo dire che», aggiunge De Sanctis, «in questi due anni ci siamo abituati alle affermazioni di TERNA e non ci sorprendiamo più di nulla anche se, dobbiamo dire, non ci saremmo mai immaginati, come cittadini, di dover andare noi sui cantieri per documentare lo stato degli stessi. Sarà interessante, invece, approfondire le motivazioni profonde alla base dei comunicati di Terna».

Il Forum annuncia che manderà una nota documentata ai vari enti, a partire dall'Authority dell'Energia visto che sarebbero tali enti a dover certificare e premiare Terna con bonus sulla base di programmi di lavoro.

«Il tutto con il denaro delle bollette degli italiani, si intende», conclude il Forum , «sicuramente Terna sarà contenta di ricevere un aiuto sulle verifiche dello stato dei cantieri, lo facciamo anche per lei».

 

E da Terna fanno sapere che l'elettrodotto 380 kV Villanova-Gissi è entrato in completo esercizio dopo aver concluso positivamente le prove di prima messa in servizio della singola terna. In questi giorni e nei giorni successivi verranno installati ulteriori conduttori allo scopo di concludere la linea in doppia terna, cosa che garantirà la necessaria riserva e ridondanza di sistema