L'INIZIATIVA

Due pescaresi in moto verso l’isola di Man per beneficenza

Percorreranno il leggendario circuito “Mountain Course”

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

350

ABRUZZO. Viaggia a bordo delle due ruote la solidarietà, grazie all’iniziativa “Due Moto Una Missione” realizzata da due giovani centauri pescaresi in viaggio verso l’Isola di Man, nel Mare d’Irlanda, per coronare il sogno di ogni motociclista e portare al tempo stesso beneficenza, in particolare verso il mondo animale. Cesare Ranucci e Giacomo Piatti, questo il nome dei due appassionati di moto, di 33 e 24 anni, percorreranno nelle veste di amatori ed a scopo benefico, il leggendario circuito “Mountain Course” della storica gara motociclistica Tourist Trophy (tappa del motomondiale dal 1949 al 1976, cancellata successivamente per la sua pericolosità).

«La nostra principale aspettativa era quella di realizzare un sogno nato dalla comune passione per le moto ed il volontariato – hanno confidato Cesare e Giacomo, che da sempre si prodigano per aiutare strutture locali dedite al ricovero degli amici a 4 zampe - Racconteremo la nostra permanenza sull’Isola giorno per giorno, attraverso foto e filmati – hanno proseguito –e stiamo già pensando di realizzare al nostro ritorno una guida con tutte le informazioni utili, ad uso di coloro che volessero vivere la nostra stessa esperienza all’Isola di Man».

Uno degli eventi più attesi dai motociclisti di tutto il mondo professionisti e non che, dal 1906, ogni anno si ritrovano in questo luogo per vivere un’esperienza unica e rischiosa al tempo stesso: sfrecciare a velocità che superano anche i 200 km orari, fra muretti, alberi e pali della luce su un circuito di oltre 60 km.

Sotto lo slogan “Mettiamo in moto la beneficenza” i due giovani centauri pescaresi si faranno carico di tre missioni benefiche realizzate grazie al supporto di sponsor locali. A cominciare dall’azienda Walter Tosto, che ha da subito sposato la causa patrocinando l’intero viaggio sull’isola e facendosi carico di una donazione al Rest For Old Horses (pensione per anziani cavalli presente sull’Isola di Man).

«Dalla mia passione per le due ruote – ha spiegato Luca Tosto, Managing Director Walter Tosto SpA- ho voluto creare all’interno della Walter Tosto una divisione che si occupa della realizzazione di moto personalizzate, attività completamente diversa dal nostro core business. La stessa passione per le moto mi ha spinto a voler sposare il progetto “Due Moto Una Missione” presentato da Cesare e Giacomo, che hanno lodevolmente legato al loro sogno di percorrere l’ isola sulle due ruote l’amore per gli animali è un’altra caratteristica che ci accomuna: nella mia famiglia io e le mie sorelle abbiamo praticato equitazione per diversi anni, uno sport nobile, che ci ha insegnato il rispetto per i cavalli e per gli animali più in generale. Faccio i migliori auguri a Cesare e Giacomo che coroneranno presto il loro sogno raggiunto grazie alla dedizione e alla perseveranza».

Le altre due missioni, sostenute grazie ad una raccolta fondi ed al supporto dei secondary sponsor (Decathlon, Concessionaria Autoabruzzo S.R.L., Pasquarelli auto, officina Pit Stop, Lucci Arrosticini, Ristorante Franco e Hosteria Edo’s), prevedono aiuti economici in favore del reparto di soccorso della gara Tourist Thriopy e la consegna di beni di prima necessità tra medicinali e cibo, destinati agli ospiti del Gattile di Man, i famosi felini dell’Isola che per mutazione genetica nascono senza coda .

I due giovani centauri partiranno dal capoluogo adriatico il prossimo 23 maggio a bordo di un furgone, al cui interno ci saranno due moto stradali, una Bmw Hp4 S1000 RR e una Kasawaki Ninja 1000, oltre a due da offroad, una Ktm 400 ed una Ktm 200.