DUE CONTI

Abruzzo. Consiglieri a 5 Stelle, in 19 mesi restituiti 280 mila euro

Ecco come spendono i soldi i consiglieri regionali del M5S

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

808

 

ABRUZZO. I consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle Abruzzo hanno rinunciato da quando siedono in Consiglio a 279.547,44€, destinati al micro credito per le imprese abruzzesi.

I 5 consiglieri (più Leandro Bracco fino a quando non è passato al gruppo misto cedendo alle ‘avances’ del presidente D’Alfonso) per legge hanno uno stipendio (come i colleghi di tutti gli altri partiti) che oscilla tra i 10 e i 12 mila euro (importo fisso più rimborsi).

Loro ne prendono una parte, un’altra la utilizzano per coprire i costi della politica e la fetta che resta viene versata per il progetto del microcredito.

E se i colleghi abruzzesi pentastellati in parlamento in 28 mesi hanno detto addio a 490 mila euro  anche loro si sono comportanti piuttosto bene.

Nel dettaglio Domenico Pettinari è quello che ha restituito di più, ovvero 69.817 euro da maggio 2014 a dicembre 2015. Subito dopo c’è Sara Marcozzi che da quando siede in Consiglio regionale ha restituito  66.717 euro. A seguire Riccardo Mercante con 65.837 euro, Gianluca Ranieri con 48.036 euro. A chiudere la classifica c’è Pietro Smargiassi con 39.445 euro.

Anche in questo caso, come per i colleghi parlamentari, chi spende di più ovviamente restituisce meno.

La spesa più ingente per tutti è quella per i trasporti e la cifra più elevata se ne va in rimborsi chilometrici. A macinare più chilometri e Pietro Smargiassi di Vasto che in tutto il 2015 ha speso 22.182 euro.

Poco sotto un altro vastese, Riccardo Mercante, che in 12 mesi ha speso 17.830 euro. Poi c’è Sara Marcozzi (Chieti) con 14.826 euro, Domenico Pettinari (Pescara) con 13.931 euro. A chiudere c’è Gianluca Ranieri di Avezzano con 8.950 euro ma le sue spese sono rendicontate solo fino ad agosto.


VITTO E TELEFONO

Per il vitto la cifra più elevata è quella del consigliere Smargiassi: 4 mila euro. Poi anche se parziale (solo gennaio-agosto 2015) c’è Ranieri con 3.794 euro.

Le spese della consigliera Marcozzi oscillano invece tra i 127 euro e i 600 euro al mese per un totale di 3.227 euro in un anno. Chiudono Pettinari, che ha speso 2000 euro, e Mercante con 1.924 euro.

Per quanto riguarda invece le spese telefoniche ci sono consiglieri che hanno scelto contratti più onerosi (da 80 euro al mese) e chi si accontenta delle offerte da 20 euro ogni 30 giorni. Chi spende di più è ancora una volta Smargiassi con 908 euro in tutto il 2015. Mercante ha speso invece 650 euro, Ranieri 560 (ma solo fino ad agosto) Marcozzi 330 euro, Pettinari 285 euro.


STAFF E COLLABORATORI

Per lo staff della comunicazione i 5 Stelle abruzzesi spendono invece all’anno 115 mila euro. Ognono di loro ha un collaboratore con contratto interinale da 1.330 euro per 13 mensilità ad eccezione del consigliere Smargiassi che per il suo ‘portaborse’ ha scelto un contratto a partita iva da 1.830 euro. Ci sono poi tre collaboratori con partita iva per ufficio stampa e piattaforma internet.

Alessandra Lotti