IL TRENO

Ferrovie: da domani in funzione 4 swing su Sulmona-L'Aquila

D'Alfonso, giornata importante, servizi migliori per cittadini

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

343

L’AQUILA. Cambia volto il servizio ferroviario sulla tratta Sulmona-L'Aquila.

Il vecchio Al-668 lascia il posto al nuovo Swing, treno diesel di ultima generazione destinato a scrivere un'altra pagina importante del trasporto su ferro in Abruzzo. Questa mattina l'amministratore delegato di Trenitalia, Barbara Morgante, ha consegnato alla Regione Abruzzo i primi due Swing, in totale sono quattro quelli previsti in attività sulla linea, che da domani inizieranno il servizio sulla Sulmona-L'Aquila.

A riceverli c'erano il presidente della Giunta regionale, Luciano D'Alfonso, il consigliere delegato Camillo d'Alessandro, il sindaco dell'Aquila Massimo Cialente e il presidente della Provincia, Antonio De Crescentiis. Di «giornata importante» ha parlato il presidente Luciano D'Alfonso, «perché è un fatto che con i nuovi treni miglioriamo la condizione di raggiungimento di luoghi che sono d'interesse in Abruzzo. Ma soprattutto - ha aggiunto D'Alfonso- ci troviamo di fronte al miglioramento di un servizio che tocca direttamente centinaia e centinaia di lavoratori e studenti».

La consegna dei nuovi Swing ha permesso al presidente della Giunta regionale di tornare sul concetto «di centralità del trasporto su ferro per lo sviluppo dell'Abruzzo» e sull'importante progetto che «vuole ridurre i tempi di percorrenza tra L'Aquila e Pescara con la rimodulazione del tracciato ferroviario all'altezza di Pratola».

Un'idea che D'Alfonso e D'Alessandro hanno ribadito di fronte all'Ad di Trenitalia Barbara Morgante e che è stata calata come realtà progettuale nel Masterplan Abruzzo. Accanto al potenziamento del ferro, D'Alfonso ha poi annunciato «un'azione parallela di nuova progettazione per il potenziamento del collegamento viario L'Aquila-Pescara nel tratto della statale 17 tra Barisciano e Bussi, nell'ottica di quella strategia di 'avvicinamento dell'Abruzzo'».

L'Ad di Trenitalia ha confermato che gli Swing che circoleranno entro febbraio sulla Sulmona-L'Aquila saranno quattro che si vanno ad aggiungere ai quattro Jazz che da dicembre viaggiano sulla linea adriatica, «a completamento degli investimenti in capo a Trenitalia previsti dal contratto di servizio con la Regione Abruzzo».

Lungo circa 55 metri, lo Swing, di fabbricazione polacca, ha 159 posti a sedere e in piedi ha una capienza massima di oltre 300 passeggeri. Ha quattro motori, può raggiungere i 130 chilometri orari, ha un controllo interno di videosorveglianza, può avere connettività wi-fi, l'illuminazione interna è a led e ogni posto è dotato di una presa di corrente. Il primo treno partirà mercoled’ da Sulmona alle ore 6:17, il secondo, sempre da Sulmona, alle 6:49.  
I nuovi treni presenteranno la nuova livrea esterna che contraddistingue tutta la flotta regionale, dalla Sicilia alla Valle d’Aosta, caratterizzata da un forte contrasto tra lo sfondo antracite opaco e le marcate pennellate di colore.

Ogni giorno saranno 14 (più dei 2/3 dell’attuale offerta) i collegamenti effettuati con i nuovi treni tra il capoluogo regionale e la città dei confetti ed entro febbraio, con l’entrata in esercizio del quarto Swing, tutte le corse sulla linea L’Aquila - Sulmona saranno effettuate con i nuovi treni.

Lo scorso agosto Trenitalia ha indetto una gara per la fornitura di altri 500 nuovi treni regionali dedicati ai pendolari, per un investimento complessivo di poco inferiore ai 5 miliardi di euro.

 «TRENITALIA È SANA, UTILE ANCHE NEL 2015» 
«L'azienda è sana, si può fare sempre meglio, i conti sono assolutamente a posto, abbiamo un utile negli ultimi anni che è previsto anche nel 2015, di cui non posso anticipare evidentemente i valori», ha detto Morgante. Rispetto alla concorrenza, l'ad Morgante ha spiegato che «è chiaro che la sentiamo continuamente, ci lavoriamo giorno per giorno, la monitoriamo molto da vicino, con iniziative soprattutto dal punto di vista commerciale alle quali di solito sono loro che rispondono, mi sento di dire che anticipiamo sempre la concorrenza, è un po' una linfa che ci dà adrenalina e ci tiene vivi».