POLITICA

Giunta show ad Avezzano: le promesse di D’Alfonso per la Marsica

Priorità: superstrada, centro merci, banda larga e ferrovie

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

260

AVEZZANO. Banda Larga e ultra larga a servizio delle imprese e dei cittadini, riapertura del Centro smistamento merci di Avezzano, dissesto idrogeologico e Servizio idrico integrato, cantierizzazione del nuovo ospedale, tempi di percorrenza più brevi lungo la tratta Pescara-Chieti-Avezzano-Roma e miglioramento del sistema viario della Superstrada del Liri.

Sono solo alcuni degli interventi su cui la Regione Abruzzo intende concentrarsi con una programmazione dello sviluppo locale che questa mattina, a Palazzo Torlonia, ad Avezzano, ha portato all'approvazione di un'apposita delibera nel corso di una giunta tematica convocata ad hoc sul "Progetto Marsica".

Presenti , tra gli altri, il Presidente della giunta regionale, Luciano D'Alfonso, gli assessori Marinella Sclocco, Andrea Gerosolimo, Dino Pepe, il Sottosegretario Mario Mazzocca, il Presidente del Consiglio regionale, Giuseppe Di Pangrazio, i Capi dipartimento Giovanni Savini e Giancarlo Zappacosta, il consigliere regionale Lorenzo Berardinetti, sindaci, amministratori locali, associazioni di categoria e come testimonial del territorio marsicano, Gianni Letta.

«Vogliamo accendere una luce particolare su questo territorio che riteniamo area strategica - ha commentato il presidente Luciano D'Alfonso - da questo nasce la decisione di incontrarci fuori dal Palazzo e dai recinti statutari. La Marsica, già di per sé richiede attenzione con i suoi 140mila abitanti e le sue 37 municipalità. Stiamo ridefinendo il contratto con Trenitalia per fare in modo che i tempi di percorrenza nella tratta Pescara-Roma siano su misura della modernità e della civiltà. Pensiamo di ridurli al massimo a 3 ore e 10 minuti. Nella nuova formulazione abbiamo uno slot ferroviario che ci consente di comprimere i tempi. Sarà una vera rivoluzione. In aggiunta il sistema viario: le strade di collegamento della Marsica devono essere rimesse in sicurezza e in scorrevolezza. Facciamo un'operazione verità sulla Superstrada del Liri facendoci carico di un progetto d'intervento che la renda più sicura e fruibile. Abbiamo 16 milioni di euro complessivi per la banda larga e ultra larga per coprire tutti i Comuni; 84 milioni di euro per il nuovo ospedale, siamo nella condizione di appaltare tant'è che l'11 novembre ci sarà l'ultimo tavolo di monitoraggio; 15 milioni di contributi, invece su fondi europei, per il dissesto idrogeologico. Una parte significativa del PSR, infine, dovrà colpire come bersaglio proprio la potenzialità economica di siti della Marsica».

 La Giunta nella delibera approvata, ritenuto di condividere il contenuto del progetto Marsica in quanto riconducibile alle politiche regionali di sviluppo del territorio regionale, cooperando con i sindaci marsicani, ha deliberato la costituzione di un gruppo di lavoro politico-tecnico che entro 60 giorni dovrà redigere un documento dettagliato per individuare le priorità strategiche, i tempi e i modi degli interventi nonché le fonti di finanziamento, per poi riferire semestralmente alla Giunta regionale le attività poste in essere.