L'ORIGINALITA'

Ponte del cielo, il pontile rotondo ha fatto scatenare l’ironia nei social network

Tazza del wc, scatoletta di tonno, porta del futuro o depuratore?

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2167

PESCARA. Non esiste ancora ma si è già guadagnato il palcoscenico del web diventando un vero e proprio fenomeno virale.

Il Ponte del Cielo che presto sorgerà alle spalle della nave di Cascella sta facendo discutere ma anche sorridere. E’ un ‘meme’ che si sta propagando velocemente tra risate amare e goliardiche. L’iniziativa probabilmente è partita a seguito dell’invito del presidente della regione Luciano D’Alfonso rivolto agli architetti: scatenatevi! Ed è successo un po’ di tutto. Le immagini bizzarre, ironiche e alcune particolarmente argute si stanno muovendo sul filo dei social network perché oggi la critica sociale si fa sentire anche così.

Dunque c’è chi immagina il ponte rotondo ‘ispirato’ dal progetto danese come il bordo di una gigantesca scatoletta di tonno e chi lo vorrebbe ricoperto da una lingua di fuoco (c’è poi anche la versione con pentolone con acqua che bolle).

C’è chi lo immagina come stazione di approdo per gli ufo (era stato D’Alfonso in campagna elettorale a dire la celebre frase ‘difenderò l’Abruzzo dagli ufo’) ma anche chi ci vedrebbe bene lì nel mezzo monsignore Krzysztof Charamsa che nei giorni scorsi ha deciso fare coming out rivelando la sua omosessualità. C’’è poi la versione con Ennio Doris, quel signore che nello spot della sua Banca Mediolanum disegna un cerchio intorno a sé con il pastoncino di legno. Geniale.

C’è poi la versione tazza da wc con D’Alfonso che spunta fuori con ciuffo bagnato (e la consigliera regionale del M5S fa notare una inquietante somiglianza della caricatura con il governatore della Sicilia Crocetta) ma anche chi vedrebbe bene il nuovo ponte come sfondo per uno dei qualsiasi selfie in maniche di camicia del presidente del consiglio, Matteo Renzi. Perché no?

In una parodia dal ponte salta fuori pure Nessie, ovvero il mostro di Lockness e in tema di personaggi amati dai più piccoli qualcuno ci ha piazzato pure un Minions.

C’è anche una versione nostalgica: ponte tondo con al centro la fontana di Toyo Ito, sfortunato monumento dell’era D’Alfonso al Comune di Pescara. La speranza è che tutto questa volta proceda in maniera diversa.

Di sicuro questo progetto, come fu per il calice dell’artista giapponese, fa discutere e D’Alfonso grande conoscitore delle dinamiche della comunicazione probabilmente gongola.

E in uno ‘spin off’ della parodia anche la pagina ironica sul sindaco de L’Aquila, Massimo Cialente in preda a deliri mistici mentre pedala su un improbabile mezzo’, lancia una sua versione: «finalmente l'Abruzzo tutto capisce l'importanza delle rotatorie improbabili. Questa meraviglia, percorribile, per ovvi motivi, anche a cavallo, sorgerà direttamente sulla spiaggia. Non so se è già sorto il comitato NO CERCHI NELLA SABBIA però, nel caso non vogliate farla più, ce la date e la montiamo a Campotosto». 

Molto più originali dell’“originale”.