RIVOLUZIONE?

Marcia reddito cittadinanza, Sabatini: «una giornata magica»

In totale servono 17 miliardi. 5S: «i soldi ci sono»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1614




ASSISI. Grande folla alla marcia di sabato scorso organizzata dal Movimento 5 Stelle da Perugia ad Assisi per chiedere il reddito di cittadinanza.
Alla testa del corteo i due camper del movimento e alcuni parlamentari che hanno fatto l'ultimo tratto del percorso di 19 chilometri di corsa. Tanti anche gli attivisti arrivati da tutto Abruzzo per sostenere uno dei cavalli di battaglia dei 5 Stelle.
I cinquantamila, secondo gli organizzatori 5 Stelle, (20 mila per la polizia) sono arrivati alla basilica degli Angeli di Assisi dove Grillo ha concluso la giornata con un ultimo saluto agli attivisti. Il lungo serpentone del corteo si è mosso intonando lo slogan onestà, onestà, onestà.
«Questa è una iniziativa per i diritti e per la dignità di tutti i cittadini e non del Movimento 5 Stelle», ha detto Beppe Grillo aprendo la manifestazione. «Quel reddito è necessario perché non possiamo fare finta che non ci sia un sistema economico agonizzante».
«Anche se molti di noi oggi camminano come zombie e non possono neanche ridere per i dolori muscolari, la giornata di sabato, per quanto faticosa, è stata così emozionante da rendere questi disagi davvero poco rilevanti», commenta sui social network la consigliera comunale del Movimento 5 Stelle, Enrica Sabatini
«Se un domani il reddito di cittadinanza diventerà una realtà, tutte le persone che lavorano (dentro e fuori le istituzioni) per sostenere il movimento 5 stelle saranno orgogliose di aver "colorato" con il proprio impegno quel mondo che ogni giorno abbiamo deciso di disegnare tutti insieme».

«È stata una giornata magica», continua Sabatini. «Abbiamo marciato per chiarire quello che vogliamo e quanto lo vogliamo, dimostrando ancora una volta la cosa più importante: quanto siamo in grado di fare».
L'idea è quella di mettere a disposizione a chi ne farà richiesta e ne avrà i requisiti 780 euro mensili. Per accedere al reddito sarà necessario dimostrare di essere a reddito zero o senza lavoro. Nel caso di un salario inferiore alla cifra prevista dal disegno di legge, sarà possibile chiedere una compensazione. E a quanto dicono dai Cinque stelle le coperture ci sono.
In totale servono circa 17 miliardi e si pensa di recuperarli con varie misure. Intanto l’aumento della tassazione sul gioco d’azzardo (600 milioni); poi l’aumento delle tasse alle grandi imprese del petrolio e del gas (1,2 miliardi); la riduzione dei costi della pubblica amministrazione e dei costi della politica (1,1 miliardi); il risparmio spese per acquisto di beni e servizi e forniture di prodotti (4,5 miliardi).
«Sono circa dieci milioni i cittadini che oggi sono a rischio povertà», spiegano i 5 Stelle. «Con la disoccupazione oltre il 13% e 4 milioni di persone. Per queste persone vogliamo un ammortizzatore sociale attivo e non passivo, che si prenda cura del cittadino, per il suo reinserimento nel mercato del lavoro e della società».