SMOOTH JAZZ

Treni: in arrivo 8 nuovi convogli ‘comodi’ per pendolari abruzzesi

Investimento di 15 milioni di fondi Fsc

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5565

ABRUZZO. L'Abruzzo del trasporto pubblico locale si dota di quattro nuovi e moderni treni che serviranno studenti e lavoratori pendolari.
A Pescara Trenitalia ha formalmente consegnato alla Regione Abruzzo il nuovo modello "Jazz", un treno pensato e progettato per i pendolari, con livelli di confort che si avvicinano a quelli della grande velocità.
Alla cerimonia di consegna erano presenti il consigliere delegato della Regione Abruzzo Camillo D'Alessandro, l'amministratore delegato di Trenitalia Vincenzo Soprano, il sindaco di Pescara Marco Alessandrini, il responsabile Divisione Passeggeri di Trenitalia, Orazio Iacono, direttore regionale di Trenitalia, Cesare Spedicato e l'Ad di Alstom, la società che ha realizzato il treno Jazz, Pierre-Louis Bertina.
«E' una scelta che guarda alla modernità - ha detto il consigliere delegato Camillo D'Alessandro - e che colloca l'Abruzzo tra quelle regioni che compiono precise scelte a favore del trasporto locale. Oggi il ferro è modernità e l'investimento di 15 milioni di euro dai fondi Fsc che si è voluto fare dimostra il 'diritto all'ambizione' di questa Regione».
Nello specifico la nuova dotazione consiste in quattro convogli Jazz che serviranno le linee Sulmona-Pescara-Teramo e Teramo-Pescara-Termoli. Ma l'investimento Regione-Trenitalia prevede poi entro il prossimo giugno la collocazione in rete di altri quattro moderni treni, modello "Pesa", che serviranno la linea non elettrificata Sulmona-L'Aquila. 

Il modello Jazz è un treno su rete elettrica con una capienza di 350 posti; il modello Pesa, invece, è un modello diesel con una dotazione di posti leggermente inferiore.
«L'arrivo da qui a sei mesi di otto nuovi convogli - ha aggiunto D'Alessandro - abbassa l'età dei veicoli circolanti in regione e questo grazie all'impegno di Ferrovie dello Stato che ha rispetto i termini del contratto di servizio stipulato nel 2009. Come si sa - ha sottolineato D'Alessandro - l'Abruzzo sta vivendo un momento particolarmente importante sul fronte del trasporto locale con la costituenda società unica di trasporto che vuole recitare un ruolo importante nel comparto trasporti. E' nostra intenzione permettere alla nuova società di sedersi alla pari al tavolo regionale dove si decidono le dinamiche del trasporto locale con l'obiettivo di stipulare alleanze con grandi gruppi come quello di Ferrovie dello Stato».
L'amministratore delegato di Trenitalia, Vincenzo Soprano, ha voluto invece sottolineare «l'affidabilità della Regione Abruzzo nella gestione del trasporto locale. Noi parteciperemo alle gare di evidenza pubblica che la Regione vorrà avviare per l'affidamento del servizio, ben sapendo che il nostro interlocutore è un soggetto istituzionale che investe sul Tpl e che rispetta le scadenze contrattuali. In una parola, un cliente affidabile».

GLI ORARI
Il nuovo treno Jazz inizierà a viaggiare sulle linee d’Abruzzo giovedì 18 gennaio, dalla stazione di Pescara Centrale, da dove partirà come Regionale 12077 alle ore 6.34 con arrivo a Termoli alle 7.52.
Sempre giovedì, il Jazz effettuerà altri 5 collegamenti: R 12082 da Termoli (8.13) a Pescara (9.27); R 3192 da Pescara (10.38) a Teramo (11.54); R 3193 da Teramo (12.05) a Scafa (13.54); R 3202 da Scafa (14.13) a Teramo (16.01); R 12087 da Teramo (16.11) a Termoli (18.46). Venerdì 19 dicembre il nuovo treno Jazz svolgerà altri 6 collegamenti, raggiungendo anche Giulianova e Sulmona. R 3186 da Termoli (6.28) a Teramo (9.02); R 3189 da Teramo (9.53) a Giulianova (10.20); R 3190 da Giulianova (11.07) a Teramo (11.30); R 3191 da Teramo (11.38) a Sulmona (14.03); R 3214 da Sulmona (18.11) a Teramo (20.29); R 3215 da Teramo (20.39) a Pescara (21.47).