OPERE E SICUREZZA

Abruzzo. Inaugurata la nuova sede della Polstrada a Pratola Peligna

D'Alfonso: «renderò potente programma investimenti delle infrastrutture»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5197




PRATOLA PELIGNA. Due piani di complessivi 980 metri quadrati su un'area di 9.345 a ridosso del casello autostradale di Pratola Peligna della A25: è la nuova sede della sottosezione della polizia stradale. L'organico é di 48 agenti che hanno la competenza sulla tratta autostradale A25 da Torano a Pescara. Ogni giorno sono in servizio sette pattuglie per il controllo del territorio, oltre due di polizia giudiziaria. Presenti al taglio del nastro il prefetto dell'Aquila, Francesco Alecci, il presidente della Regione, Luciano D'Alfonso, l'amministratore delegato della società "Strada dei Parchi", Cesare Ramadori e il comandante della polizia stradale d'Abruzzo Emilio Guerrini.
«Un presidio di legalità e un punto di riferimento per l'intera Valle Peligna e il Centro Abruzzo», ha detto Guerrini aggiungendo che si tratta della «sottosezione più numerosa della regione e grazie alla presenza costante di questo formidabile gruppo, nell'ultimo anno gli incidenti sono diminuiti del 50%, con un solo esito mortale».
«La viabilità resta un aspetto fondamentale per questa regione - ha detto il presidente dell'esecutivo abruzzese Luciano D'Alfonso - perché vogliamo consentire ai cittadini e agli operatori economici di spostarsi con estrema sicurezza. C'è ancora molto da fare per la gomma, per il ferro, per l'acqua e per il trasporto aereo. Mi occuperò in queste settimane, proprio di rendere potente il programma d'investimento delle infrastrutture».
 Sulla carenza di personale delle forze dell'ordine, D'Alfonso ha assicurato poi un confronto serrato «con i parlamentari abruzzesi e con le competenze ministeriali perché l'Abruzzo sia considerato un territorio strategico, di baricentro e non una piccola regione con piccole funzioni».
 Alla luce di questo anche le risorse umane dovranno essere rafforzate perché si colga «il valore di snodo di questa area e l'importanza del servizio svolto da uomini e donne con responsabilità, passione e sacrificio per rispondere al meglio ai bisogni della collettività».
 La posa della prima pietra c'era stata il 24 novembre del 2011. La struttura è stata realizzata grazie alla convenzione stipulata tra la Società "Strada dei Parchi" ed il Ministero dell'Interno.
Durante la cerimonia è stata ricordata la memoria dell'Agente Scelto della Polizia di Stato Massimo Cipollone, morto nel 1992, a cui l'Amministrazione Comunale di Pratola Peligna, ha dedicato la strada che porta al Reparto.
«Si è voluto creare proprio qui a Pratola un avamposto di sicurezza - ha concluso d'Alfonso -. La sicurezza è frutto della collaborazione delle persone, della dimensione progettuale, dell'investimento, insomma della scommessa. Qui, si è scommesso e si è riusciti».

In base alla Convenzione stipulata tra la Concessionaria autostradale del Gruppo Toto, e il Ministero degli Interni il costo della nuova struttura, oltre tre milioni di euro, è interamente a carico di Strada dei Parchi, ed è parte integrante del piano finanziario della Concessionaria, di cui rappresenta uno dei maggiori investimenti sulla sicurezza stradale degli utenti in transito sulla A25. Le altre due caserme, Roma Est e L’Aquila Ovest, a presidio della A24, sono già state oggetto di importanti lavori di ristrutturazione tra il 2009 e il 2011. Con questi investimenti, Strada dei Parchi mira a promuovere l’attività fondamentale della Polizia Stradale sulle due arterie autostradali.