SPARITA

Abruzzo. Sparizione Eleonora Gizzi, la mamma in tv: «riportatemela a casa»

Ieri summit in prefettura a Pescara per coordinare le ricerche

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

8307




VASTO. Sei giorni senza notizie: dove si trova Eleonora Gizzi?
L’educatrice di 34 anni è sparita da venerdì scorso. Ieri sera i genitori Italo e Grazia, lui geometra dell’Anas e lei casalinga, si sono rivolti anche alla trasmissione televisiva ‘Chi l’ha visto?’ per lanciare un appello e riportare a casa la figlia.
La donna ha fatto perdere le proprie tracce da mezzogiorno di venerdì scorso quando si è allontanata volontariamente, interrompendo ogni contatto con la famiglia: era rimasta a casa da sola e quando la madre è tornata non l’ha trovata. Il suo cellulare è stato trovato nell’appartamento, spento, insieme a tutti i suoi effetti personali, compresi i documenti e il portafoglio. Nessuno dei suoi amici ha avuto sue notizie e sono tutti in allarme.
«Qualsiasi cosa sia successa», ha detto ieri sera il papà a Chi l’ha visto? «non deve avere problemi a tornare a casa. Noi qui l’accogliamo a braccia aperte come è sempre successo. I problemi si possono risolvere tutti, non ce ne sono problemi senza soluzioni». «Forse non mi guarderà», ha detto invece la mamma, «ma mi rivolgo a chi può ritrovarmela e chiedo di riportarmela subito».

La famiglia è molto provata e da giorni cerca di sciogliere questo mistero. Da quattro giorni la donna, che vive e lavora a Pescara presso l’asilo nido ‘La Mimosa’, aveva deciso di tornare un po’ dai genitori. Aveva infatti preso qualche giorno di riposo per rimettere a posto i pezzi della sua vita frantumata da mille pensieri che le affollavano la mente. I genitori l’hanno descritta come una giovane donna dolce e fragile che come tutti i giovani di oggi deve fare i conti con piccole e grandi delusioni «ma lei si faceva sempre vedere forte». La telecamera di una concessionaria l’hanno ripresa alle 11.29 del giorno della scomparsa al civico 69 di via San Michele, proprio vicino casa dei genitori.
Un cugino ha raccontato di averla vista proprio quella mattina mentre vagava da sola a piedi ma non ha avuto modo di fermarla dal momento che lui si trovava in auto. Ma dove è andata?
Eleonora è andata via lasciando Pimpa, la cagnetta meticcia di sette anni di taglia media e dal pelo corto e lucido. Prima di sparire l’aveva portata a spasso per la solita passeggiata, non c’era stato nessun episodio particolare oltre la poca forza di «rimettersi in moto».
Ieri mattina in prefettura a Pescara si è svolto un incontro finalizzato ad esaminare le eventuali iniziative da intraprendere. Hanno partecipato rappresentanti della Questura, del Comando Provinciale dei Carabinieri, della Direzione marittima, dei Vigili del Fuoco, del Comune Capoluogo. E’ intervenuta anche l’Associazione Penelope che segue i casi di scomparsa accompagnata da alcuni familiari dell’interessata. Nel corso dell’incontro sono state prese in considerazione tutte quelle situazioni connesse alla presenza della donna nella città di Pescara. Ma più passano i giorni e più il timore che alla donna possa accadere qualcosa di brutto aumenta.