IL VIDEO

Abruzzo. Noemi, l’incontro con il papa: «fateci curare nostra figlia in Vaticano»

Le immagini esclusive dell’incontro in Vaticano

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

9765




GUARDIAGRELE. Ieri sera Le Iene hanno trasmesso in esclusiva l’incontro tra i genitori di Noemi, la bambina affetta dalla Sma, e papa Francesco.
L’incontro si è svolto nei giorni scorsi ed ha avuto ampio risalto sui media di tutta Italia. Dopo quel momento insieme, infatti, il pontefice incontrando i fedeli in piazza San Pietro ha chiesto una preghiera collettiva per la piccola.
Ieri sera, però, il programma di Italia uno ha mostrato le immagini dell’incontro privato (ripreso da una suora) durante il quale il papà della piccola ha chiesto espressamente a papa Francesco di poter curare Noemi in Vaticano, tramite le infusioni del dottor Vannoni, che in Italia sono vietate.
«Siamo disperati», hanno detto i genitori prima di presentare la piccola al pontefice. Bergoglio si è avvicinata alla bambina sdraiata su un tavolo del refettorio di Santa Marta, le ha messo una mano sulla testa e le ha dato un bacio sulla fronte. Poi una carezza anche all’altro figlio della coppia, che sta bene e non ha fortunatamente problemi di salute.
«Noemi senza cure è destinata alla morte», racconta il papà al pontefice. «Noi abbiamo presentato ricorso per accedere alle cure ma lo Stato Italiano non ce lo permette. Anche de il giudice dovesse dire di sì i tempi di attesa sono lunghissimi e Noemi non ce la farebbe. I bambini stanno morendo, Raul, un bambino di due anni, è morto qualche giorno fa, invece altri due bambini con le infusioni stanno guarendo. Noemi ha bisogno di cure. Ci hanno proposto di somministrarle delle droghe per accompagnarla alla dolce morte ma noi ci siamo opposti. Noemi deve vivere».
Il papa ascolta in silenzio e annuisce e promette alla famiglia che farà tutto quello che è nelle sue possibilità. Promette che continuerà a pregare per loro. Poi si avvicina a Noemi e la incoraggia: «sii brava e andrai avanti, sii brava»
Alla fine papà Andrea non riesce a capacitarsi del fatto che Bergoglio abbia voluto incontrarli e conoscere la bimba «mentre il ministro della Sanità non ci ha mai voluto ascoltare, non ha mai voluto vedere con i suoi occhi in che situazione siamo. Ma lei ministro non si sente un po’ in difetto?»

+++ IL VIDEO