ALLO STADIO

Tifosi del Pescara contro la rete in Curva Nord

Gli abbonati si sentono discriminati e fanno appello alle autorità

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4210

PESCARA. Non una rete da calcio ma un’insopportabile rete metallica che impedisce di vedere bene la partita.

I tifosi biancazzurri hanno chiesto la rimozione della rete metallica in Curva Nord, posizionata davanti ai loro posti nei settori A1 e A2, in direzione Tribuna Majella.
Ed hanno scritto al Questore di Pescara, Paolo Passamonti, al sindaco, Luigi Albore Mascia, all’assessore allo Sport, Nicola Ricotta, ed al presidente del Pescara, Daniele Sebastiani sperando in un intervento.
«La non visibilità della partita, infatti», hanno lamentato, «può condurre i possessori degli abbonamenti e dei biglietti dei posti compresi in tali settori a trovare collocazione in altre sezioni della curva nord (gradoni, scale di deflusso, uscita di sicurezza) causando perciò intralcio al mantenimento delle normali condizioni di sicurezza dell’intero settore».
Quello che chiedono, dunque, è che gli enti si adoperino, ciascuno in base alle proprie rispettive competenze, affinché l' ostacolo venga rimosso, garantendo così non solo pari e legittime condizioni di visibilità per tutti, ma, in maniera particolare, facilitando il mantenimento delle normali condizioni di sicurezza per l’intero settore della Curva Nord.
«Non escludiamo», ha detto il gruppo di abbonati che pur versando la stessa somma di altri tifosi si sente discriminato, «nell’eventualità non si offrano risposte soddisfacenti, il ricorso ad azioni legali di tutela in qualità di clienti-consumatori grazie alla collaborazione delle associazioni di categoria».